Il mondo non tanto sommerso delle Escort

Girovagando per le land adult quante volte siamo stati scampanellati da un IM improvviso tanto da farci sobbalzare?
Poteva essere l’incontro della nostra vita? Poteva essere la donna definitiva? O la fatalona in cerca di un’emozione di una sola sera?
Invece aprendo l’IM, rispondendo al Ciao o Hi anglofono e precipitatisi sul profilo, ci si accorgeva inesorabilmente che i nostri sogni erano destinati ad infrangersi qualche rigo più giù dove faceva bella mostra di se qualcosa tipo:
1000 only txt
2000 voice
4000 cam 10 min
Ancora non pienamente appagati ci si rifugiava nell’ultimo disperato tentativo,come un giocatore di poker che deve incastrare una disperata scala reale ed in mano ha solo 4/5 di colore. Ecco, che si apriva la pagina della 1st life.
Lì era un tripudio di tette e culi tatuati o naturali, ossuti o pandoriani, occhioni blu, cinture, frustini ed ogni sorta di ammiccamento sessuale, comprese goccioline di un non meglio identificato liquido biancastro sparse sulla candida pelle di una ragazza. A detta di molti uomini, quel liquido fa miracoli per uso interno ed esterno. Ma questo argomento l’approfondiremo meglio nelle prossime puntate nell’angolo della medicina alternativa.
Quale migliore occasione per appagare la morbosità che si nasconde dietro al mestiere più usato in sl da donne e non, per racimolare linden mungendo il Bob “american” di turno o il Franz tedesco, o il povero e spremuto equ-Italiano, se non un intervista con una professionista del settore?

Image

Escort: L.G. 24 anni voice escort
Intervistatore:Marcus

Marcus: Salve L.G., accetteresti di farti intervistare?
L.G.: perché?
Marcus:vorrei farti alcune domande relativamente al tuo lavoro di escort
L.G.:e io cosa ci guadagno?
Marcus:in effetti capisco che non ci vedi nulla di economicamente vantaggioso. Fai finta che sia un investimento per riscattare la categoria.
L.G.: ci pensa un po’ (ndr).Ok, dai… non ho clienti dimmi pure.
Marcus: la prima domanda è la più scontata: perché proprio la escort come lavoro su SL?
L.G.:perché è il modo più veloce e più facile di guadagnare i linden per comprare i vestiti alla “bambola” . Ho come il 99% qui, un secondo avatar di cui non ti dirò mai il nickname.Oltretutto questo lavoro mi ha fatto scoprire che mi piace far eccitare i maschi. Quello che faccio qui non lo farei nella mia vita reale. Qui trovo invece piacevole e senza conseguenze quello che faccio.
Marcus: quindi trovi piacevole, uso la tua stessa parola, farlo. Mi potresti chiarire meglio questo “piacevole”.
L.G.: spesso mi capita di eccitarmi realmente e essendo una professionista (sorride), godo insieme al cliente. Rende il tutto più reale per lui e per me.
Marcus: vorresti dire che ogni giorno hai dai 4 ai 10 orgasmi come minimo? La fortuna di essere donne…Visto che ti piace godere nel tuo lavoro ti è mai capitato di appassionarti a qualche cliente?
L.G.: sì, è capitato. Lui è stato una persona speciale sotto tanti punti di vista. Per prima cosa mi dava linde ogni settimana a prescindere di quello che si faceva. mi dava 10.000 linden alla settimana. Mi aveva chiesto di smettere di fare questo lavoro, per un mese ho smesso e mi sono fatta la classica relazione di SL con casa, arredo, e tutto il corredo della giovane coppia. Eppure dopo un po’ mi sono annoiata il richiamo di sentirmi “Troia” nel senso più nobile della parola mi ha fatto concludere la relazione.
Marcus:quindi non è una questione di soli linden. Il cliente più strano?
L.G.:Un americano, gli italiani quasi li evito sono quelli che non vogliono pagare, mentre gli stranieri e in particolare gli americani, sono molto più disposti. Questo americano mi prese a cuore gli raccontai una serie di fesserie riguardo alla mia vita, se una “Whore” non mente che piacere è?Gli dissi che avevo 18 anni e che avevo problemi economici. Lui si offrì di pagarmi un vitalizio mensile dato che era pensionato! Voleva mandarmi 300$ al mese finchè non avessi trovato un lavoro in RL. Accettai per un po’ i suoi linden ma in seguito scomparve e non si è fatto più vivo chissà cosa gli possa essere accaduto non lo saprò mai, ma lo ringrazio.
Marcus: cosa ti chiedono generalmente i clienti?
L.G.: un po’ di tutto, dalla classica simulazione di un rapporto, al feticismo, o semplicemente vogliono che io gli ascolti mentre si segano.
L.G.: senti ma dopo tutte queste domande posso fartene una io?
Marcus: certo dimmi.
L.G.: sai che mi è venuta voglia? Ora lo faresti con me?
Marcus:professionalmente dovrei dirti di no, e poi non mi piace pagare per questo…
L.G.: e se fosse gratis?
Marcus:se ne potrebbe parlare (sorrido sornione tra me e me).
L.G.: sei eccitato all’idea?
Marcus: potrei…
L.G.:scusami un attimo c’è un cliente. Dai ti aggiungo e ci sentiamo la prossima volta. Fammi sapere quando esce il magazine. Baci

Ecco finita la mia esperienza d’intervistatore di escort e anche con una certa sensazione di intervista interruptus . Come chiosa finale si può dire che: sarà che lo fanno perché godono, sarà che lo fanno perché le da sicurezza nella RL. ma una cosa è certa davanti ai linden una Escort non si venderebbe la madre, ma ad un buon prezzo in fitto la darebbe.

 

Marcus

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...